Bière du désert, bionda d’oltralpe

Qualche anno fa avrei esordito con una frase del genere: “Chi lo avrebbe mai detto, anche i francesi sanno produrre della buona birra” dopo aver bevuto, per la prima volta, la Bière du désert. Ero giovane e con poca esperienza, avevo da poco iniziato a collezionare bottiglie di birra e per questo ogni occasione era buona per provarne di nuove.

La Bière du désert

Nome particolare così come l’etichetta, che cattura subito l’attenzione. Prodotta in una cittadina nel nord della Francia, Douai, da una birreria tradizionale: Les Brasseurs de Gayant, la stessa azienda che produce la Bier du Demon.

Una bionda dal gusto deciso e con una buona base alcolica.

La birra desertica è una sorta di sorella minore della più rinomata birra demoniaca; minore per la gradazione alcolica, ma non per la qualità che la pone come prodotto più raffinato e di stile. In comune hanno l’uso di ottime materie prime e il seguire le tradizionali procedure per realizzare la birra. Tutto questo è un punto di forza per l’azienda e basta stappare, versare e degustare per averne conferma.

Il colore è di un bel giallo dorato carico, quasi ambrato, una volta versata si nota una schiuma non eccessivamente vellutata che rilascerà il caratteristico aroma deciso e ricco di sentori fruttati. Il gusto è morbido e solo in apparenza aggressivo per via della buona gradazione alcolica.
Ogni sorsata lascia sul palato una piacevole sensazione liquorosa e dolciastra, il classico amaro comune a molte birre è in questo caso appena percettibile.

Una birra decisa e con una forte personalità, ma allo stesso tempo non troppo impegnativa. Per questo motivo risulta adatta per un aperitivo o un momento di relax in buona compagnia.
Da bere ad una temperatura di 8/10 gradi.

Giudizio

Personalmente preferisco accompagnare la sua degustazione con solo i classici snack (arachidi o patatine) o cracker e formaggio se sono a stomaco vuoto. Nel caso di bevuta serale, dopo cena, va bene da sola.

La Bière du désert è stata una piacevolissima scoperta quando tantissimi anni fa mi fu consigliata da un amico. Ultimamente mi è capitato di trovarla nei supermercati della mia zona e ne ho approfittato per una sorta di revival visto che non la bevevo da parecchi tempo.

Chi ama i sapori forti e le birre decise non si deve lasciarsela sfuggire. Assaggiatela e non ve ne pentirete.

Dimmi che ne pensi

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.